Petizione

FASCISMO E COMUNISMO NON SONO LA STESSA COSA

Chiediamo al consiglio comunale di rivedere la decisione e ai consiglieri comunali del centrosinistra di svolgere una opposizione ferma di fronte a chi sta portando avanti, da anni, un'opera di pericoloso revisionismo storico.


DIRETTA A: Consiglio comunale di Genova

 

Il consiglio comunale di Genova ha approvato un ordine del giorno che, nei fatti, equipara fascismo e comunismo e che dichiara che "il comune di Genova è anticomunista". L'odg è stato presentato da Forza Italia ed è stato approvato con l'astensione del PD e della Lista Crivello e con i voti favorevoli dei consiglieri Bruccoleri e Avvenente, eletti nel centrosinistra.

Chiediamo al consiglio comunale di rivedere tale decisione e ai consiglieri comunali del centrosinistra di svolgere una opposizione ferma di fronte a chi sta portando avanti, da anni, un'opera di pericoloso revisionismo storico.

Fascismo e nazismo sono due esperienze politiche durate meno di vent'anni, concentrate in due paesi, Italia e Germania e che si identificano completamente con i loro vertici, Mussolini e Hitler. Sono ideologie delle diseguaglianze, in cui i più forti devono dominare i più deboli. Per questo il nazifascismo è un male assoluto.

Il comunismo ha attraversato 150 anni di storia e praticamente tutti i paesi del mondo. Ha avuto leader irreprensibili e leader che hanno commesso ingiustificabili atrocità. In Italia i comunisti hanno lottato per la democrazia, sconfiggendo il nazifascismo, hanno partecipato a scrivere la Costituzione e hanno ricoperto cariche pubbliche di primo piano della repubblica italiana.

Equiparare fascismo e comunismo è assurdo, chi lo fa vuole solo alleviare il giudizio storico sui crimini commessi in nome di Hitler e Mussolini.

 

PROMOSSA DA: Genova che osa, Collettivo Edera

2.164 firme

2.164
firme raccolte


Firma la petizione

Chiediamo al consiglio comunale di Genova di non equiparare fascismo e comunismo e ai consiglieri comunali del centrosinistra di svolgere una opposizione ferma. Firma la petizione!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali, secondo la privacy policy.